venerdì 6 dicembre 2013

Smog oltre i limiti anche in provincia. Regaliamoci un Natale pulito

Torna l'alta pressione, quindi aria ferma e inversione termica al suolo: le condizioni ideali per far schizzare i livelli di smog.
Fino a oggi il 2013 aveva concesso frequenti tregue alla guerra, mai combattuta fino in fondo, contro l’inquinamento e le immissioni nocive nell'atmosfera padana. Questa situazione fortunata pare purtroppo giunta al termine perché le previsioni meteo appaiono sempre più solide nel confermare un periodo prolungato di giornate fredde e serene, quindi inquinate.
Su Il Giorno e su Varesenews due articoli con i dati dell'inquinamento atmosferico in questi giorni a Busto, Saronno, Ferno e Gallarate.
Qui sotto la dichiarazione di Damiano Di Simine, presidente di Legambiente Lombardia.

“Lamentiamo una situazione di stallo istituzionale, che non prende atto fino in fondo dell'anomalia del nord Italia, che non è una regione climaticamente sfavorita, ma un'area metropolitana in cui il livello di motorizzazione privata è tra i più alti d'Europa la mobilità resta la fonte primaria delle emissioni inquinanti, e la situazione è destinata ad aggravarsi nelle settimane tradizionalmente consacrate allo shopping natalizio. Per questo chiediamo a tutti di lasciare l'auto a riposo e di privilegiare l'uso del mezzo pubblico, evitando i grandi centri commerciali dove si può arrivare solo in auto e privilegiando invece gli acquisti negli esercizi cittadini, dove ci si muove molto meglio con i mezzi pubblici e con le proprie gambe”.

Nessun commento: