martedì 17 settembre 2019




PULIAMO IL MONDO 2019: UN IMPEGNO CHE SI RINNOVA

 Quest'anno puliamo il mondo si prende cura del Lago di Varese con la partecipazione di molti comuni dell' ’"associazione comuni rivieraschi" che inizia con il coinvolgimento delle scuole venerdì mattina a (Daverio, Buguggiate, Azzate e alla Mazzini e la Cairoli di Varese) . Appuntamenti per tutti invece Sabato 21.00 alla Madonnina del Lago di Azzate con il comune di Azzate (che guiderà la pulizia della pista ciclabile in direzione est) e i comuni di Galliate Lombardo, Crosio della Valle e Daverio in direzione opposta.
Domenica mattina doppio appuntamento con i comuni di Buguggiate e di Varese: alle 9.00 all’area feste della Tigros a Buguggiate e alle 10.00 davanti al Circolo di Capolago al capolinea della linea A. 🚍
L'evento inoltre è organizzato in collaborazione con la cooperativa di consumo tra Operai e contadini di Capolago.
E' l' appuntamento adatto per chi non vuole usare l’auto.
Vi aspettiamo numerosi! 🚮 ♻️ 🗑️




















lunedì 16 settembre 2019


BRINZIO 2019 : RACCONTO DI UN'ESPERIENZA.

Quando ho iniziato a organizzare il campo di Brinzio ero in una condizione che definire “terrorizzato” sarebbe stato un grosso eufemismo: tante cose da preparare, organizzare gli spostamenti, le attività…
Finalmente, dopo qualche settimana di preparazione e di ansie varie , il 30 luglio alla stazione Nord di Varese è partito anche il campo di volontariato internazionale di Legambiente Varese.

I ragazzi provenivano da 7 paesi diversi, parlavano lingue diverse e non si conoscevano, ma nonostante queste loro differenze sono diventati da subito un gruppo molto unito e con tanta voglia di fare e di mettersi in gioco e questo è stato subito evidente fin dalle prime le giornate di lavoro trascorse insieme alle GEV( Guardie Ecologiche Volontarie) del Campo dei Fiori al Villaggio Cagnola, dove i ragazzi hanno contribuito alla manutenzione dei sentieri e di altre zone presenti all’interno del Parco.
Durante il campo abbiamo inoltre accompagnato i ragazzi in alcune escursioni al forte di Orino, al Grand Hotel Campo dei Fiori e a Como, facendo conoscere meglio ai ragazzi il territorio in cui si trovavano e poter vedere coi loro occhi le zone colpite dagli incendi degli ultimi anni e i danni provocati da questi ultimi.

Personalmente aver gestito questo campo è stata un’ esperienza bellissima, che mi ha permesso di conoscere molte persone diverse, con tradizioni a volte strane e assaggiare piatti tipici di altri paesi, e sopratutto mi ha dato la possibilità di confrontarmi con culture diverse dalla mia, discutere e approfondire temi o idee viste da prospettive diverse, a volte con discussioni durate ore e terminate alle 4 di notte. Ho inoltre potuto conoscere più da vicino il lavoro che svolgono le GEV per tenere sempre pulito e in ordine il Campo dei Fiori, con un lavoro e un impegno costante e un grande amore per il nostro territorio, affinché tutti possiamo sempre continuare a usufruire della nostra splendida montagna e del patrimonio che essa ci offre con i suoi sentieri, i suoi boschi e i suoi paesaggi mozzafiato. Lo scambio tra culture, il contatto tra i ragazzi e gli abitanti di Brinzio che anche quest’anno ci ha ospitato e la possibilità per i ragazzi stessi di conoscere più da vicino Legambiente e le attività che svolge sul territorio hanno ci hanno permesso non solo di trasmettere ai ragazzi i valori e le idee che la nostra associazione promuove, ma anche a noi di poter scambiare idee, conoscere ciò che anche altre associazioni e altri paesi stanno facendo per combattere il cambiamento climatico e gli altri problemi che il nostro pianeta sta affronando e promuovere uno stile di vita più sostenibile e meno impattante, partendo dalle piccole abitudini di tutti i giorni.

Dopo due settimane passate con i ragazzi del campo sono tornato a casa con tanti bei ricordi, momenti meravigliosi passati insieme ai ragazzi e con una frase pronunciata da una ragazza presente al campo:
 “ LA NATURA NON HA BISOGNO DELL’UOMO. È L’UOMO AD AVERE BISOGNO DELLA NATURA” .
Questa frase mi è rimasta particolarmente impressa perché credo che dovremmo scriverla a caratteri cubitali in ogni edificio del mondo, per ricordarci che noi non siamo i padroni del mondo in cui viviamo, ma siamo ospiti, e non abbiamo il diritto a distruggere e rovinare tutto ciò che vogliamo solo per il nostro interesse. 
 
Carlo Bianchi
 
 

mercoledì 17 luglio 2019

BIG JUMP 2019: IN LOMBARDIA NEL TICINO E NELL'OLONA, TRA LUCI E OMBRE

 Domenica 14 Luglio decine di migliaia di persone si sono tuffate simultaneamente nei fiumi e nei laghi di tutta Europa per la 16^ edizione del Big Jump, la campagna europea di European Rivers Network (ERN) ideata per reclamare la balneabilità di tutti i corsi d’acqua. In Italia l’iniziativa è coordinata da Legambiente, che in Lombardia ha chiamato a raccolta i volontari per tuffarsi nelle acque dell'Olona a Fagnano Olona (VA) e del Ticino a Vigevano (PV). 

venerdì 12 luglio 2019

La Goletta dei Laghi sul Maggiore lombardo: quattro punti su cinque risultano “fortemente inquinati”

Presentati i risultati del monitoraggio della terza tappa della campagna di Legambiente

La situazione è ormai cronica e si innesta nel terremoto giudiziario che ha investito la società Alfa



Su cinque punti monitorati, quattro sono risultati “fortemente inquinati”. È questo, in estrema sintesi, il bilancio del monitoraggio microbiologico realizzato dai tecnici della Goletta dei Laghi nei giorni scorsi, in occasione dell'arrivo sul Lago Maggiore lombardo della campagna di Legambiente, realizzata in collaborazione con il CONOU (Consorzio nazionale per la gestione, raccolta e trattamento degli oli minerali usati) e Novamont.
Da 14 anni la Goletta dei Laghi rileva le principali fonti di criticità per gli ecosistemi lacustri: gli scarichi non depurati e inquinanti, la cementificazione delle coste, la captazione delle acque, l’incuria e l’emergenza rifiuti, in particolare l’invasione della plastica, che non riguarda soltanto mari e oceani, ma anche fiumi e laghi.
I risultati del monitoraggio sono stati presentati stamane a Varese nel corso di una conferenza stampa alla quale hanno partecipato Barbara Meggetto, presidente di Legambiente Lombardia, Simone Nuglio, responsabile della Goletta dei Laghi, Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese, Dino De Simone, assessore all'Ambiente del Comune di Varese, Philip Costeloe, coordinatore di EMAS Jrc Ispra eRoberto Signorelli, vice presidente di Legambiente "Amici del Lago".
Il lavoro dei tecnici si è concentrato principalmente su due fronti di indagine: quello delle microplastiche in acqua e quello dell'inquinamento microbiologico.

martedì 11 giugno 2019

Elisa e Arlin: cosa ci aspettiamo dall'alternanza a Legambiente

Questa settimana ospitiamo due ragazzi del liceo scientifico Galileo Ferraris di Varese, Elisa ed Arlin, per un’esperienza di alternanza scuola/lavoro. Hanno iniziato  oggi, lunedì 10 giugno, ed abbiamo chiesto loro di raccontare cosa si aspettano da questa esperienza.
“Dobbiamo ammettere che inizialmente le motivazioni che ci avevano portato a scegliere Legambiente come alternanza non erano quelle che un qualunque studente con questo tipo di interessi potrebbe avere.