martedì 28 marzo 2017

CORSO NATURALISTICO “PROGETTO WET-BRIDGE

SABATO 8 APRILE 2017
Legambiente organizza un Corso naturalistico nell’ambito di “Wet-Bridge”, progetto cofinanziato da Fondazione Cariplo che si pone l’obiettivo di sviluppare un corridoio ecologico per migliorare la connessione tra i fiumi Ticino e Olona

Le aree coinvolte nel progetto sono Lagozza, Lagozzetta e Palude Marcia di Besnate, Parco dei Fontanili di Cavaria con Premezzo, Parco delle Fornaci di Albizzate, Oasi Boza di Cassano Magnago, Buzunel di Castelseprio, zone umide di Castiglione Olona e Cairate.
Capofila del progetto è l’Istituto Oikos. I partner sono Comune di Cassano Magnago, Comune di Albizzate, Parco Lombardo della Valle del Ticino e PLIS Rile-Tenore Olona.

martedì 21 marzo 2017

Legge Regionale di riorganizzazione dei Parchi, Legambiente Varese: «Si sta perdendo una preziosa opportunità. Anche per lanciare una nuova area protetta, il Parco Regionale dell’Olona»

«I termini scadono tra meno di un mese, ma gli enti coinvolti non ne vogliono sapere, la Regione non si assume la responsabilità di coordinare il processo, e quella che poteva essere una possibilità di razionalizzazione e di estensione delle aree protette rischia di rivelarsi l’ennesima occasione persa per il territorio e per l’ambiente».

È durissimo il giudizio di Marzio Marzorati, vicepresidente e responsabile Aree Protette di Legambiente Lombardia, e Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese.
L'associazione ambientalista ieri sera ha incontrato rappresentanti dei Parchi interessati, come il Presidente del Campo dei Fiori Giuseppe Barra, e alcuni amministratori locali, dall'assessore di Carnago Francesca Porfiri all'assessore varesino Dino De Simone, per discutere della legge regionale 28 di razionalizzazione dei Parchi, approvata a novembre da Regione Lombardia.

mercoledì 15 marzo 2017

La rinascita ha il cuore giovane

Giovedì 30 marzo, al Ristorante 2 Lanterne di Induno Olona, Legambiente, Cooperativa Mondi Possibili e Libera invitano tutti ad una cena di raccolta fondi per la campagna "La rinascita ha il cuore giovane", dedicata alla raccolta fondi in favore dei giovani imprenditori delle zone colpite dal sisma nel Centro Italia.



Per la partecipazione alla serata è previsto un contributo di 25 euro a persona.
5 euro saranno devoluti alla campagna “La rinascita ha il cuore giovane” che aiuta giovani imprenditori e cooperative del centro Italia colpiti dal sisma e tutela il tessuto produttivo del territorio tramite una nuova economia civile, ecologica e solidale.


Prenotazione obbligatoria entro il 26 marzo specificando l'eventuale preferenza vegetariana a  legambiente.varese@gmail.com / 03321999 / 339 4647363.

Una serata per i parchi

Lo scorso novembre è stata approvata la nuova legge regionale per la “Riorganizzazione del sistema lombardo di gestione e tutela delle aree regionali protette e delle altre forme di tutela presenti sul territorio”, che chiede agli enti locali di riorganizzare in modo più efficiente, anche con fusioni e mettendo in comune i servizi, la gestione dei parchi e delle aree protette.



Un nuovo assetto da pensare e progettare insieme agli amministratori: per questo lunedì 20 marzo, alle 20.45, il Coordinamento Provinciale di Legambiente invita nella sede di via Rainoldi a Varese amministratori, amici dei parchi e altre associazioni ambientaliste  per un confronto, per fare il punto sul lavoro svolto e dare il proprio contributo ai progetti.

mercoledì 8 marzo 2017

Legambiente e Fiab Ciclocittà: finalmente “Varese si muove”. Ma si deve fare di più.


«Finalmente “Varese si muove” – scrivono in una nota Valentina Minazzi, presidente di Legambiente Varese, e Leonardo Savelli, presidente di Fiab-Ciclocittà Varese – ci sono voluti 28 anni, ma la città sta ricominciando a guardare alla situazione dei parcheggi e della mobilità con un minimo di prospettiva».
Certo, sottolineano i due referenti ambientalisti, «ancora c’è molto da fare. Per ora si è parlato quasi esclusivamente di sosta, un vero e proprio piano della mobilità non è ancora stato presentato. Ma siamo fiduciosi, perché vediamo che questa Giunta è disposta ad ascoltare, a confrontarsi con i cittadini e le associazioni per trovare le soluzioni che riscrivano in meglio il futuro di Varese».