venerdì 15 maggio 2020

VERSO NUOVE ABITUDINI


Questi due mesi passati all'interno delle nostre case ci hanno dato l'opportunità, che normalmente non abbiamo a causa della frenesia quotidiana, di poter riflettere sulle nostre scelte di vita e su cosa possiamo cambiare per un mondo diverso. Quello che ci serve è una rivoluzione urbana, partendo dalle piccole decisioni dei singoli individui.

Viviamo in una società che è spinta alla ricerca di novità non sempre eco sostenibili. Quindi è di fondamentale importanza acquistare prodotti stagionali e, dove possibile, equo solidali e a Km 0.
Ci troviamo nel bel mezzo della primavera e asparagi, carciofi, spinaci, lattuga, fave e zucchine sono tra le verdure di stagione. Come frutta possiamo scegliere per esempio tra fragole, pere, mele e ciliegie.

Preferire i negozi di vicinato è sicuramente da privilegiare perché spesso garantiscono prodotti locali e di alta qualità, inoltre sono facilmente raggiungibili a piedi o utilizzando una mobilità dolce.

Proprio a riguardo, il tema mobilità è molto dibattuto in questo periodo a livello globale.
L'importanza di muoversi utilizzando mezzi non motorizzati, come ad esempio la bicicletta (anche a pedalata assistita) garantisce molteplici benefici: non produce emissioni inquinanti, è agile nelle strade di città, fa bene al corpo e alla mente perché ci permette di godere dell'aria aperta e delle meraviglie della nostra città.
A breve, con il Decreto Rilancio, si avrà la possibilità di richiedere un bonus per l'acquisto di biciclette, biciclette elettriche, monopattini elettrici, hoverboard, monowheel e segway.

Quindi cambiare si può e si deve, basta volerlo. 😉

martedì 4 febbraio 2020

Passeggiata nel Parco Cintura Verde Sud Varese


In occasione della Giornata Mondiale delle Zone Umide del 2 febbraio abbiamo organizzato insieme a Legambiente Mulini dell'Olona una passeggiata che ha attraversato il Parco Cintura Verde Sud Varese e il Parco Valle del Lanza.
Questo evento è stato inserito all'interno del progetto "Corridoi Insubrici", progetto a più ampio spettro che si pone come obiettivo primario la tutela dei luoghi naturalistici più importanti delle Prealpi lombarde.
Una bellissima giornata di sole ci ha assistito per poter scoprire meglio il significato ecologico che le zone umide ricoprono all'interno della società.
Partendo da Bizzozero un nutrito gruppo di camminatori curiosi è sceso lungo il sentiero fino al raggiungimento della zona umida, passando per i Mulini di Gurone. Gli interventi di Elisa Scancarello e dell'erpetologo Samuele Ghielmi ci hanno permesso di comprendere l'importanza che queste zone hanno a livello di biodiversità e di come i progetti per preservarle siano di fondamentale importanza. Il gruppo, composto da persone di ogni età e anche da qualche amico a quattro zampe, ha partecipato con interesse alla camminata ed ha potuto osservare direttamente sul posto i valori che questi preziosi ecosistemi garantiscono.
Le zone umide ricoprono un ruolo di notevole importanza non solo per la salvaguardia di specie animali e vegetali che altrimenti non potrebbero avere un habitat ideale ma anche per creare dei luoghi naturalistici educativi per i cittadini. Non va dimenticato anche il valore scientifico intrinseco che le zone umide possiedono per lo studio diretto del territorio.
La camminata è terminata poi con un piccolo rinfresco a Casamatta, dove le persone hanno potuto sentire qualcosa in più sul progetto di rivalutazione di quelli che un tempo erano i vecchi mulini sull'Olona. Abbiamo così terminato questa bella mattinata tra due chiacchiere in compagnia con un bicchiere di tè caldo in mano.

venerdì 24 gennaio 2020

Il passaggio di testimone


Dopo un anno di Servizio Civile Carlo Bianchi, il nostro Carletto 🥰, passa il testimone ai nuovi volontari dell'anno 2020: Sara e Christian.🥳🥳
Un grande e caloroso ringraziamento a Carlo per l'anno passato insieme, sei sempre il benvenuto da noi.

Passiamo alle presentazioni.

mercoledì 18 dicembre 2019

Welcome in Casamatta!


Welcome in Casamatta ai Mulini di Gurone: un avamposto di economia civile che nasce dalla ristrutturazione di edifici storici secondo un nuovo modo di pensare l’edilizia, circolare e sostenibile, con il recupero dei materiali e dell’energia per un diverso sviluppo di territorio e ambiente.

PER CONTRIBUIRE: IT06Q0501801600000011223153

Un progetto da finanziare in tre anni, che prevede il completamento della ristrutturazione di una porzione della corte storica. Da qui, prenderà il via l’attività di un centro per il volontariato e l’educazione ambientale, che sarà anche ostello e punto di riferimento per la salvaguardia della biodiversità del territorio.
L’economia circolare sarà il motore di tutto: a partire dai materiali usati nella ristrutturazione, passando per le attività proposte, tutto sarà impostato secondo i criteri di attenzione all’ambiente, per recuperare risorse e far crescere una nuova attività nel pieno rispetto del territorio. Legambiente Varese e Malnate stanno cercando risorse con una grande campagna di fundraising, ma c’è bisogno di tanti protagonisti, per questo il cantiere è aperto a sperimentazioni, suggerimenti ed esperienze formative per addetti ai lavori e non solo.

martedì 26 novembre 2019

Ecoforum: premiati tanti comuni del varesotto, da Comerio a Sesto Calende

Questa mattina, all'Ecoforum di Lombardia 2019 sono stati tanti i "Comuni Ricicloni" premiati, anche nel Varesotto. Nella foto, i rappresentanti di Comerio, Sesto Calende, Bardello, Bregano, Somma Lombardo e Malgesso. Presenti anche Besozzo e Ranco. E' stata remiata la convenzione dei rifiuti di Sesto Calende, che comprende parecchi comuni sparsi su tutto il territorio provinciale. Siamo orgogliosi di far parte  di un territorio virtuoso, e siamo pronti a fare la nostra parte per aiutare le istituzioni a fare sempre meglio.
Di seguito, il comunicato di Legambiente Lombardia


ECOFORUM: L’ECONOMIA CIRCOLARE DEI RIFIUTI IN LOMBARDIA
RIDURRE I RIFIUTI, RICICLARE DI PIU' E MEGLIO, PER UNA REGIONE SOSTENIBILE