lunedì 28 marzo 2011

Parcheggi al Sacro Monte? No, grazie

Torna in auge il progetto di costruire nuovi parcheggi al Sacro Monte di Varese...
Sotto trovate la nostra posizione,
da un articolo de "La Provincia" di sabato 26 marzo
Scorcio di Santa Maria del Monte
Illogico nel merito e scorretto nel metodo per gli ambientalisti scavare la cima di una montagna per ricavarne un parcheggio interrato. In aggiunta, la roccia continua a sgretolarsi e a pagare i danni c'è solo il Comune. (...) "Di quell'idea di parcheggio pensiamo tutto il male del mondo" ammette senza troppa diplomazia Alberto Minazzi di Legambiente. "Quell'area è vincolata sotto moltissimi profili, pone il problema della stabilità dell'opera ed è diventata patrimonio Unesco. Credo che meriti un'idea un po' più intelligente per renderla accessibile." Pensa al trasporto pubblico, garantito sia dalla funicolare che dai pullman. "La funicolare serviva anche a valorizzare il luogo, va contestualizzata. Cattaneo continua a sbandierare progetti a destra e a manca ma poi apre il portafoglio dove non deve e taglia i fondi al trasporto pubblico".

6 commenti:

bianchi federico ha detto...

Una maialata, se penso ai soldi buttati e ai soliti giri del Cattaneo.
Una cosa illegale, se penso alla convenzione di Aarhus, al sito Unesco, alla MOntagna Sacra che cotanto COmpagnio delle Opera Pie propone.

Anonimo ha detto...

fanno cazzate come il parcheggio che vogliono fare a villa augusta,ma io non avrei fatto neanche la funivia ,metterei un servizio navetta frequente.....

ma adesso hanno diminuito gli autobus...che dovrebbero essere elettrici.. gratuiti...frequenti..e i parcheggi dovrebbero stare in alcune aree più o meno periferiche

Legambiente Varese ha detto...

Se le voci di dissenso continueranno a farsi sentire e anche ad aumentare, forse fermeremo questo progetto insensato.
Grazie per i vostri commenti. Continueremo a vigilare!

Anonimo ha detto...

Scavare la roccia per fare parcheggi al Sacromonte è una delle idee più insensate che queste amministrazioni irresponsabili continuano a partorire.
Ricordiamoci delle enormi difficoltà incontrate nel voler allargare la galleria di Prima Cappella, e ancora andate a vedere il muro di contenimento franato nel piazzale Pogliaghi. Possiamo impedire questo scempio.
Aletti G.

Anonimo17 ha detto...

Si tratta di un progetto insensato.
La valutazione di 210 posti auto alla Prima Cappella e di 80 per Piazzale Poliaghi non e' il frutto di valutazioni oggettive. Si tratta di calcoli fatti sulla base delle aree disponibili (almeno per la Prima Cappella). Sono aree di proprieta' di noti esponenti della Lega di Varese. Un parcheggio di 210 posti alla Prima Cappella e' un'altro elefante bianco come la funivia. Sara' inutilizzato per almeno 200 giorni all'anno. Cattaneo dissipa con questa iniziativa risorse preziose in tempi di crisi come questi e impone costi futuri di gestione per un'opera inutile. Come saranno gestiti questi parcheggi sempre che si riesca a costruirli in tempi credibili?

Anonimo17 ha detto...

In questi giorni Cattaneo dovrebbe riunire il Collegio di Sorveglianza e continuare l'azione insensata dei 2 parcheggi (del tutto inutili) uno alla Prima Cappella e l'altro a Piazzale Pogliaghi. La societa' DALIA srl (di nota proprieta') preme per vendere i suoi 2000 mq alla Prima Cappella cosi' che si possa devastare tutto il contesto adiacente alla chiesa dell'Immacolata all'inizio della via sacra.
Credo sia tempo di rivolgersi direttamente all'UNESCO World Heritage Centre e chiedere un intervento di questa istituzione per fermare lo scempio che stanno preparando Cattaneo e soci.
Flavio A.